Finte coop, frode da 20 milioni di euro

Una frode fiscale da 20 milioni di euro è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Como. Ad attuarla diciotto cooperative che, dal 2011 al 2015, hanno emesso e utilizzato fatture per operazioni inesistenti, finalizzate alla creazione di fittizi crediti Iva a favore di un consorzio. Al termine degli accertamenti di polizia giudiziaria svolti per il contrasto del caporalato di appalti, le Fiamme Gialle di Como hanno denunciato 22 persone, di cui 4 gestori di fatto e 18 amministratori di diritto, residenti nelle Province di Como, Lecco, Varese, Monza Brianza, Reggio Calabria e Messina, ritenuti a vario titolo responsabili dei reati di emissione di fatture per operazioni inesistenti, dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture false, omessa dichiarazione, occultamento e distruzione di documenti contabili. Nel corso delle operazioni sono già stati sequestrati 4 immobili di cui 1 villa con 14 vani, denaro contante depositato in 89 conti correnti e 2 autoveicoli.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Giornale di Como
  2. La Provincia di Como
  3. Giornale di Como
  4. Il Cittadino MB
  5. La Provincia di Lecco

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Anzano del Parco

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...